Tape 2012

by NOFU

/
  • Streaming + Download

     

1.
2.
3.
02:24
4.
01:22
5.
6.
7.
01:06
8.
9.
01:23
10.
02:05

credits

released December 21, 2012

tags

license

Some rights reserved. Please refer to individual track pages for license info.

about

NOFU Rome, Italy

DIY Italian old school punk hardcore

Don't hesitate to contact us!!
nofu.hc@gmail.com

shows

contact / help

Contact NOFU

Streaming and
Download help

Track Name: Ciò che resta, Noi lo istituiamo
Gettati in un mondo di relazioni, non ti puoi tirare indietro. Ritrovare le possibilità di un esistente cristallizzato.
Dobbiamo sentire la vita scorrere fluente in questi tempi di niente.
Ritrovare le ali che nell’apatia ci han tagliato. Riuscire di nuovo a sognare un ricordo dimenticato.
Perché siamo qui, piccoli, finiti e gettati. Eppure, eppure, eppure siamo noi il vento che spazza la storia, la memoria di un giorno che non è mai stato, il pianto dei vinti del passato.
Solo noi possiamo salvarci. Solo noi possiamo salvarci. Stringimi la mano, ascolta il mio pensiero, e muori qui con me.


ENG: What still remains, we establish it.

Thrown over in a relationships' world you can't pull back yourself. We need to recover the possibilities of a crystallized existing situation.
We need to feel our existence fluid in these times of nothing.
Recover the wings that in the apathy they cut from ourselves. Manage to dream again a forgotten memory.
Why are we here, little, finite and thrown away? But still we are the wind that sweeps away the stories and the memories of an unexisting day, the defeated's tears of the past.
We are the only ones that can save ourselves. Hold my hand, hear my thoughts and die here with me.
Track Name: Mancano nomi sacri
Cristallizzato in una grigia parvenza di forma, non trovo le parole, i gesti, i sentimenti, di una mente ormai muta. Mutato il medium del comunicare, distrutto il messaggio. Convertito le nostre passioni e sogni, in freddo silicio.
Più facilmente si comunica e meno si comunica.
Non riesco a vedere i tuoi sorrisi, epifanie morte in questi artifici. Non sento il fluire della nostra empatia, protesi di una morta magia.
Nei tuoi occhi, io mi specchio, e ci vedo i riflessi di un mondo di vetrine, di paure e di rimorsi.


ENG: Holy names are missing

Crystallized in a dull structure's trace I can't find the words, the gestures, the feeling of an already mute mind. Once replaced the medium to communicate, the message is destroyed. Our passions and dreams are turned into cold silicon.
The easier you communicate, the less you do.
I can't see yuour smiles, dead epiphanies in these artifices. I can't feel the stream of our empathy, artificial limbs of a dead charm.
I mirror myself in your eyes, and in them I see the reflection of a world of showcases, fears and regrets.
Track Name: Andenken
L’incompiutezza di ogni passato deve svelare frammenti di un tempo non ancora redento.
Le grida e il dolore dei morti, dei vinti, sono la miccia che innesca l’esplodere del nostro tempo.
No, non si può restare fermi a guardare una storia che corre, condanna all’oblio. Travolge, sommerge, dimentica i corpi, le parole, le lacrime, i sogni, le lotte.
Patire un richiamo, cogliere il lamento, ricomporre l’infranto, fluidificare il tempo, riarticolare il passato.
Quando sono le lacrime a scandire il tempo, non c’è più tempo per lasciarsi sfuggire il passato. Vibrare dell’energia del dolore. Spezzare il continuum, ricordare l'istante che non verrà mai.


ENG: Memory

The incompleteness of each past must unveil fragment of a still non-redemeed time.
The cryings and pains of deads and defeated are the fuse that triggers the explosion of our time.
No, we can't stand here and watch an history that runs and dooms us to oblivion. It crushes, drenches and forgets the corpses, the words, the tears the dreams and the fights.
Endure a lure, get a lament, fix what's shattered, fluidify time, re-articulate the past.
When tears mark the time, there's no time to let the past slip, quiver from the pain's energy, break the continuity and remind the moment that will never come.
Track Name: Esserci
Esserci, per interrompere la storia. Un nuovo sole, acceso nelle mani. E l’abisso è, è tutto qui…tra gli attimi della volontà.
Accendi la miccia del tuo dolore, fa risplendere la tua gioia. Per oltrepassare il limite, di un uomo che ha vinto il suo dio.
Contro ogni logica di fredda politica, per il superamento del contingente. Nego una comunità di macchine, di schermi, di ingranaggi e di tastiere. Macerie di fumo dietro ogni dogma per il risplendere dell’individuo esistente. Rovesciare, sovvertire, con rinnovata gioia, ridere.


ENG: Being here

Being here to interrupt history. A new sun lighting up in our hands. The abyss is here, between these willingness' moments. Light up the fuse of your pain and shine with your joy to overcome the limit of a man that won his own god. Against every logic of cold politic thought to overcome contingency. I deny a community made of machines, schemes, displays and keyboards. Ruins and smoke behind each dogma to luster the individual which still exists. Knocking over, undermine and laugh with a renew joy.
Track Name: Uniti nell'abbraccio
Soli, frammenti di un suono rotto. Insieme, nell’ alba che taglia la faccia. Uniti, in un abbraccio fugace che dà un senso alle nostre vite.
Il rumore, di un tempo passato, perduto, riesce ancora a farci brillare gli occhi. Sintomo di una passione che ci fa ancora lottare.
Non so se le nostre grida scalfiranno il tempo. Se noi saremo capaci di respirare in eterno. Non so, se il nostro pianto accenderà delle micce, oppure si confonderà con la pioggia battente.


ENG: United in an embrace

(We’re) alone, just fragments of a broken sound. Together in the dawn that cuts our faces. United in a fleeting embrace that give sense to our lives. The noise of passed and lost times still brights our eyes, symptom of a passion that keeps us fighting. I don’t if our shouts will scratch the time, if we’ll be able to breathe forever. I don’t know if our tears will light up fuses or they will blur into pouring rain.
Track Name: Take all the drugs away from Claudio
Non è più tempo per continuare a ubriacarsi d’illusioni. Ogni istante deve essere il varco per l’irruzione del nuovo.
No. No. Non ti legare la mani di tranquillità. Ma pensa, patisci, unisci, crea situazioni.
Rivolta questo tuo nulla di comodità. Spezza il plumbeo flusso del quieto vivere.
Non ti appoggiare a uno stato di cose, a uno stato, a uno Stato. Non farti drogare dal dominio del divertimento.
Non c’è dominio, non c’è repressione, dove c’è volontà non-dipendente. Ogni tua fibra protesa allo scontro.


ENG: Take all the drugs away from Claudio

It's not the time to keep on getting drunk with illusion, noy anymore. Every moment must be the breach for novelty’s irruption. No. No. Don’t tie your hands with tranquility: think, suffer, unite and create situation instead. Turn over your convenience’s emptiness. Break the gloomy stream of quiet living. Don’t lay yourself to a status quo, to a state, to a State. Don’t get addicted to amusement’s supremacy. There’s no domination and repression where there’s non-dependent willingness. Every single fiber of you is striving for fighting.
Track Name: Anni '80
Sguardi spenti, quasi assenti. Città grigie, bocche mute. Non si riesce più a pensare nell’era dell’uomo computer.
No, risveglia coscienze dovunque tu sia. Azione diretta contro l’apatia.
Senti il richiamo che vibra, è dentro di te. Non puoi fermarti dal vivere.
Porta la vita dovunque tu sia. Controlla il tuo corpo. Distruggi l’apatia. Rinnega il dominio del divertimento. Ascolta la vita, azzanna il tempo.


ENG: Eightes

Dull eyes, nearly absent. Dismal cities, shuted mouths. It's not possible to think in the computer-man era.
No. Rouse cosciences wherever you are. Direct action against apathy. Can you hear the enticement? It's inside you! You can't stop living. Bring life wherever you are. Control your body, destroy apathy. Deny amusements' supremacy. Hear your life, Snap at the time
Track Name: Immagini sfocate
Io ho bisogno di te. Dell’amore che scorre in te.
Hai ancora negli occhi l’abbraccio che stringe, divora, consuma, l’amore che spinge.
Siamo legati dalla sincerità. Immagini sfuocate dal pianto.
Non lasciarti spazzare dal tempo. Grida il dolore e la rabbia in eterno.
Continua a specchiarti nel nostro canto. Accendi la miccia che fermerà il tempo.
Io ho bisogno di te. Dell’amore che scorre in te.


ENG: Blurred images

I need you. I need the love that flows inside you. In your eyes you still have the embrace that ties, inhales, fray, the love that pulls. We're tied with sincerity. Images blurred by tears. Don't let the time break yourself, shout your pain and anger forever. Keep mirroring in our singing. Light the fuse that will stop the time. I need you. I need the love that flows inside you.
Track Name: 42
Il nostro esserci, un fuoco d’artificio, effimero e l’abile, l’istante di un attimo, che fa esplodere i sogni nella tragicità del nulla.
Il nostro esistere non è stare a guardare l’aberrazione di un senso negato.
No, rifiuto ogni staticità, per la frammentazione delle situazioni. No, nego ogni ideologia imposta, per il fluire di ogni mio singolo dubbio.
Parlare per immagini nel freddo del vento, di nuovo macerie di fronte al tempo.
Giocare, gioire, guardarsi negli occhi. Ribaltare un mondo che non sa scherzare. Riprendere forza dalle nostre azioni. Alzare la testa, mai più adulti.


ENG: 42

We're here as an epehemeral and fleeting firework, an instant, a moment that booms dreams in this tragic emptiness. Our existence is not just stare the aberration of a denied sense. No! I deny every kind of inactivity toward the fragmentation of situations. No! I deny every imposed ideology to flow every single doubt. Talking through images while the wind is freezing. Still ruins opposing the time. Playing, rejoice, gazing our eyes. Overturn a world that it's not able to joke. Recoup forces from our actions. Raise our heads, we've never been so adult.
Track Name: NOFU
Stare a guardare sotto un cielo di piombo, un mondo che corre, dissangua se stesso. Non posso fermarmi, sentirmi pensare, guardarne il fluire, carpirne i colori.
In un mondo di telecamere e automi, controllo sociale, passioni illegali, l’unica cosa che mi rende vivo sono i tuoi occhi in quel ruscello.
I ricordi di una vita, che non mi appartiene, scorrono a ritroso, mi toccano dentro. Gli odori di un tempo fanno vibrare, ginocchia sbucciate, respiri mozzati.


ENG: NOFU

Gazing a running world that is bleeding to death under a dull sky. I can't stop, listen to my thoughts, watch 'em flow, gleaning their colors.
In a world of spying cameras, android-people, social control and illegal passions the only thing that make me fell alive is the reflection of your eyes in that brook.
Memories of a life that doesn't belong to me are flowing backward touching me from the inside. Smells of passed times tremble my grazed knees and severed breaths.